PESCA

PESCA NOCE

La Pesca Noce è un frutto ricco di proprietà nutritive che apporta molti benefici all’uomo. 

La Pesca Noce o Noce Pesca è un dolce frutto dell’estate.  

Si distingue dalla Pesca per la sua buccia liscia e senza peluria.  

Non presenta quindi la peluria sulla buccia (tricoma), tipica delle Pesche perché contiene PpeMYB25, il gene che controlla la formazione sul frutto dei tricomi, ovvero la tipica peluria, spesso irritante, della buccia delle Pesche. 

L’albero che da vita a questo frutto è leggermente più piccolo del Pesco e i frutti nascono da maggio in poi. Molto diffusa la sua coltivazione in Italia meridionale, e soprattutto in Sicilia, ma le sue origini sembrano essere Asiatiche. 

Il frutto matura da metà maggio fino a settembre ed ha polpa gialla, succosa e zuccherina, molto nutriente. 

PESCA NETTARINA BIANCA

Questa varietà di Pesca Nettarina ha la pelle liscia, senza pelo, rossastra, e si differenzia dalla Pesca Nettarina  Gialla per la polpa tipicamente bianca. 

Molti la chiamano anche Pesca Noce a polpa bianca. 

Arriva sulle nostre tavole nel periodo che va da maggio a settembre e, grazie all’alto contenuto d’acqua, alla succosità, al gusto delicato, viene particolarmente apprezzata per le sue proprietà dissetanti. 

Ai fini dietetici da non sottovalutare il basso valore energetico, solo 28 calorie per ogni etto, che le permette di essere inserita in qualunque regime nutrizionale.  

Inoltre va ricordato che una sola Pesca contiene il 10% di vitamina C rispetto al fabbisogno giornaliero del nostro organismo, e oltre alle vitamine A, B1, B2, PP, possiede proprietà nutritive ed energetiche. 

Svolge un’importante azione diuretica, e contribuisce a regolare le funzioni intestinali stimolando la secrezione dei succhi gastrici mentre è particolarmente indicata per chi soffre di disturbi gastrici e gottosi.

PESCA TABACCHIERA

Di antica origine Cinese, ma coltivata soprattutto in Sicilia in epoca più recente, la Pesca Tabacchiera è un frutto squisito e dalle caratteristiche uniche.  

Dal profumo intenso, che ricorda le fragranze delle rose e delle viole, e dalla forma caratteristica, la Pesca Tabacchiera rappresenta un vero e proprio unicum all’interno della variegata famiglia delle Rosaceae, a cui appartiene l’albero di Pesco. 

Chiamata così per il suo aspetto, che rievoca quello di un piccolo contenitore utilizzato per conservare il tabacco (la tabacchiera, per l’appunto), questo frutto, piatto e simile a un paninetto schiacciato (ma anche a un disco volante), conquista tutti al primo morso per una dolcezza irresistibile e un sapore di fragola e vaniglia. 

Fragrante e succosa, con polpa gialla, ha dimensioni medio-piccole e una forma piatta davvero inimitabile tanto quanto il suo sapore intenso e zuccherino, con cui esalta i palati piu’ esigenti. 

Un prodotto di nicchia della Sicilia. 

PESCA A POLPA GIALLA

Le Pesche sono tra i frutti dell’estate più apprezzati e ricchi di proprietà benefiche.  

Vengono consigliate insieme alle Albicocche per favorire un’abbronzatura sana e per proteggere la pelle dall’invecchiamento e dall’eccessiva esposizione al sole grazie al loro contenuto di vitamina A e di betacarotene. 

La Pesca  Gialla prende il nome dal colore della sua polpa, di un giallo vivace che tende a scurirsi fino a diventare rosso nelle vicinanze del nocciolo mentre la buccia appare giallo-aranciato.  

La Pesca gialla è probabilmente la tipologia più nota e amata di questo frutto estivo.  

Si caratterizza per la polpa di colore giallo vivace e per la pelle come vellutata da una morbida peluria. 

In Italia si coltiva con ottimi risultati e rese veloci in serra, nella Valla dell’Ippari ( Vittoria-Ragusa ).